Il brigante dell’Etna

Il brigante dell’Etna romanzo storico ambientato a cavallo della seconda guerra mondiale. I fatti si svolgono in Sicilia, in una terra tormentata dalla fame, ed è per tale motivo che Egidio, il protagonista, si dà al contrabbando di frumento per sfamare la sua famiglia. In seguito viene arrestato, evade poi dal carcere e si dà alla macchia; diventa così un brigante, rapinando la gente per le strade di campagna e soprattutto i carrettieri. Cerca di unirsi a qualche banda, ma non ci riesce, in quanto ammalato di tubercolosi e per questo viene rifiutato. Cerca anche di unirsi, tramite l’onorevole Attilio Castrogiovanni, suo paesano di Lingualossa, all’EVIS (l’Esercito Volontario Indipendentista Siciliano), a cui in un primo tempo si accoda anche la mafia sicula-americana, la quale si occupa anche dello sbarco in Sicilia tramite Lucky Luciano, spedito dagli americani per organizzare il tutto con i massimi capi mafia siciliani. Narrando la vicenda di Egidio l’autore, oltre ad offrire un quadro storico-culturale della Sicilia durante la guerra, vuole far emergere alcuni valori che caratterizzavano il mondo contadino dell’epoca come ad esempio il rapporto profondo e viscerale con la terra, la solidarietà tra famiglie e compaesani, la saggezza popolare trasmessa e tramandata oralmente, grazie ai proverbi, ricordati spesso dallo scrittore. Il tutto si svolge con il possente Etna come sfondo, tra le sciare di lava solidificata, che hanno scolpito nel tempo il territorio circostante l’indomito vulcano.

Il brigante dell’Etna ha conseguito i seguenti premi:

Premio internazionale “Il Convivio“, Premio speciale della Giuria;

Premio Nazionale “Angelo Musco“, Primo Premio assoluto (Giuria Facoltà Lettere e Filosofia di Catania).

prezzo €11,50

disponibile anche in formato eBook

procedi all’acquisto